mercoledì 10 febbraio 2016

Pala, Gianfranco, Perla critica. Dell’economia politica, secondo Marx

Napoli, La Città del Sole, 2014, pp. 541, euro 26, ISBN 978-88-8292-317-4

Recensione di Maurizio Brignoli – 25/05/2015

In questo volume, curato da Francesco Schettino, sono raccolti i testi che l’economista marxista Gianfranco Pala ha selezionato e utilizzato per vent’anni, dal 1991 al 2001, nelle lezioni di economia politica da lui tenute alla Sapienza di Roma.
Per la critica dell’economia politica è concetto fondamentale che ricorre più volte nel lavoro di Marx, fra le diverse occasioni vale la pena ricordare l’opera pubblicata con questo titolo nel 1859, i manoscritti del 1857-58 noti come

martedì 26 gennaio 2016

Vassallo, Nicla, “Il matrimonio omosessuale è contro natura” (falso!)

Roma-Bari, Laterza, 2015, pp. 140, euro 9, ISBN 978-88-581-1725-5

Recensione di Alessandro Bruzzone - 24/04/2015

In un fortunato pamphlet, L’arte di ottenere ragione, Arthur Schopenhauer definisce la dialettica (la dialettica eristica, precisamente) come l’arte di disputare ottenendo ragione con qualsiasi mezzo; compresi quelli che, programmaticamente, mirano a confondere la discussione o irridere l’interlocutore. Forse inconsapevolmente, di sicuro in barba a una tradizione ben più antica e consolidata (quella iniziata da Socrate, che intende la dialettica piuttosto come arte della chiarificazione concettuale), buona parte degli “esperti” nei dibattiti pubblici odierni (dalla politica ai media, e persino nelle università e nel 

mercoledì 13 gennaio 2016

Fine 2015 - Numero 100

Vernaglione, Paolo (a cura di), Michel Foucault. Genealogie del presenteRoma, La talpa-Manifestolibri, 2015, pp. 175, euro 18, ISBN 978-88-7286-797-7. Recensione di Alessandro Baccarin

Bazzanella, Carla, Linguistica cognitiva. Un’introduzioneRoma-Bari, Laterza, 2014, pp. 182, euro 20, ISBN 978-88-581-1108-6. Recensione di Francesca Ervas

Agamben, Giorgio, GustoMacerata, Quodlibet, 2015, pp. 63, euro 10, ISBN 978-88-7462-722-6. Recensione di Diego D’Angelo

Pistone, Massimo, Einstein & ParmenideRoma, Armando, 2015, pp. 79, euro 8, ISBN 978-88-6677-866-0. Recensione di Giuseppe Malafronte

Autieri, Mario, Husserl. Intenzionalità e precategorialeMilano, Ledizioni, 2015, pp. 100, euro 14, ISBN: 9788867053100. Recensione di Marco Cavallaro

giovedì 10 dicembre 2015

Autieri, Mario, Husserl. Intenzionalità e precategoriale

Milano, Ledizioni, 2015, pp. 100, euro 14, ISBN: 9788867053100

Recensione di Marco Cavallaro - 12/07/2015


Il saggio di Mario Autieri affronta due tematiche in apparenza sconnesse della fenomenologia husserliana: l’intenzionalità come fulcro centrale della dottrina fenomenologia, da un lato; il problema del pre-categoriale, ovvero dell’origine della sfera logica e dell’oggettualità categoriale nell’esperienza pre-discorsiva e pre-logica, dall’altro. L’intento di fondo che lega queste due linee d’indagine è di natura prettamente gnoseologica. Se da una parte, infatti, l’autore si interroga circa la natura del 

mercoledì 25 novembre 2015

Pistone, Massimo, Einstein & Parmenide

Roma, Armando, 2015, pp. 79, euro 8, ISBN 978-88-6677-866-0.

Recensione di Giuseppe Malafronte – 12/05/2015

Un’opera che conta oltre 40 capitoletti in meno di cento pagine rappresenta una sfida all’ideale classico del libro: più che spiegare pianamente, l’Autore vuole aprire connessioni che andranno, di volta in volta, approfondite e meditate. Come suggerisce lo stesso Pistone: questo è «un testo che fa dei salti» (p. 7). Il punto pregevole del volume, agile e fruibile, è appunto quello di non cedere al pericolo del frammentarismo: ogni paragrafo, per quanto breve si possa configurare (a volte anche solo poche righe), ha in sé il

mercoledì 11 novembre 2015

Agamben, Giorgio, Gusto

Macerata, Quodlibet, 2015, pp. 63, euro 10, ISBN 978-88-7462-722-6

Recensione di Diego D’Angelo – 29/05/2015

L'editore Quodlibet ripubblica ad oltre trentacinque anni di distanza uno dei primi saggi di Giorgio Agamben, la voce “Gusto” originariamente uscita per “L'enciclopedia Einaudi” nel 1979. Si tratta di uno scritto breve – nell'edizione originale una trentina di pagine – e d'occasione, che per la nuova pubblicazione non ha subito modifiche ma viene riproposto nella sua veste originale. Ciò non toglie che il testo risulti interessante per almeno due ordini di motivi: da un lato, infatti, esso mostra in nuce quei temi che verranno ripresi e

mercoledì 28 ottobre 2015

Bazzanella, Carla, Linguistica cognitiva. Un’introduzione

Roma-Bari, Laterza, 2014, pp. 182, euro 20, ISBN 978-88-581-1108-6.

Recensione di Francesca Ervas - 16/02/2015

Il testo di Carla Bazzanella è un’utile guida all’interno di un frastagliato arcipelago di studi sul linguaggio: la linguistica cognitiva. Leggendo il testo sembra infatti di navigare “a vista”, tra le isole che lo compongono e che, fuor di metafora, rappresentano le tematiche di ricerca principali, come la categorizzazione, la concettualizzazione, la metafora, lo spazio, l’attenzione, la memoria, ecc. L’autrice propone una dettagliata mappa di questa recente disciplina che studia i meccanismi che stanno alla base del comportamento

mercoledì 21 ottobre 2015

Vernaglione, Paolo (a cura di), Michel Foucault. Genealogie del presente

Roma, La talpa-Manifestolibri, 2015, pp. 175, euro 18, ISBN 978-88-7286-797-7.

Recensione di Alessandro Baccarin - 31/03/2015

«Vi faccio una richiesta, una richiesta a fidarvi dell'autore che studiate. Fidarsi dell'autore significa procedere tastando il terreno» (Gilles Deleuze, Il sapere. Corso su Michel Foucault (1985/1986)/1, Ombre Corte, Verona 2014, p 21). Con queste parole Gilles Deleuze invitava i suoi studenti, nel lontano 1985, ad avvicinarsi al pensiero di Michel Foucault. Una cautela necessaria per un pensiero capace di decostruire ogni punto di appoggio, ogni ancoraggio di comodo, e per intraprendere con lui un viaggio anarchico verso l'innecessità

martedì 1 settembre 2015

Agosto 2015 - Numero 99

Corbellini, Gilberto, Storia e teorie della salute e della malattia. Roma, Carocci, 2014, pp. 255, euro 16, ISBN 978-88-430-7415-0. Recensione di Enzo Ferrara

Di Cesare, Donatella, Heidegger e gli ebrei. I "Quaderni neri"Torino, Bollati Boringhieri, 2014, pp. 352, Euro 17, ISBN 978-88-339-2558-5. Recensione di Tiziana Gabrielli

giovedì 27 agosto 2015

Di Cesare, Donatella, Heidegger e gli ebrei. I "Quaderni neri"

Torino, Bollati Boringhieri, 2014, pp. 352, Euro 17, ISBN 978-88-339-2558-5

Recensione di Tiziana Gabrielli - 28/03/2015

Giunto già alla terza ristampa a pochi mesi dalla sua pubblicazione, il volume di Donatella Di Cesare sui Quaderni neri di Heidegger ha alimentato un ampio ed acceso dibattito di respiro internazionale (specie in Italia, Germania, Francia e Stati Uniti). Il “caso” Heidegger ha suscitato, infatti, grande scalpore mediatico, anche in seguito ad alcuni articoli della stessa autrice (“Heidegger: ‘Gli ebrei si sono auto-annientati’”, Corriere della Sera, 8/02/2015;  “Shoah, ecco l’anno nero di Heidegger”, Corriere della Sera, 9/02/2015), e alla decisione dell’Università di Friburgo di sostituire la cattedra di filosofia,