lunedì 2 maggio 2016

Losurdo, Domenico, La sinistra assente. Crisi, società dello spettacolo, guerra

Roma, Carocci, 2014, pp. 303, euro 23, ISBN 978-88-430-7534-2 

Recensione di Maurizio Brignoli – 03/09/2015 

Il lavoro di Losurdo parte dalla constatazione che, di fronte a una crisi economica e politica, caratterizzata dallo svuotamento della democrazia e dall’affermazione di una “plutocrazia” sempre più dominante, in Occidente c’è una sinistra assolutamente incapace di produrre un’analisi di questa duplice crisi e di articolare un progetto di lotta e di trasformazione politica della realtà esistente.
Si riscontrano due processi fra di loro intrecciati: la “grande divergenza” fra l’Occidente e il resto del mondo (in particolare 

martedì 26 aprile 2016

Riva, Franco, Filosofia del cibo

Roma, Castelvecchi, 2015, pp. 226, euro 19,50, ISBN 978-8869440

Recensione di Mario Tanga – 18/06/2015

Il titolo dell’opera, diretto ed esplicito, tanto da sembrare persino un po’ pretenzioso, è onorato, però, da contenuti generosi e tali da soddisfare anche i lettori più esigenti. Lo snodarsi del discorso spazia ampiamente e percorre il tema del nutrirsi, dai recessi naturali fino a spaziare, senza soluzione di continuità, nell’universo simbolico e culturale delle pratiche alimentari, nei loro risvolti sociali, economici, scientifici, sanitari, giuridici, etici, estetici, filosofici. 

martedì 19 aprile 2016

De Simone, Antonio, L’arte del conflitto. Politica e potere da Machiavelli a Canetti - Una storia filosofica

Milano, Mimesis, 2014, pp. 634, euro 29, ISBN 978-88-5752-706-2.

Recensione di Francesco Giacomantonio - 11/05/2015

La riflessione filosofico politica e la ricostruzione della storia del pensiero politico hanno da sempre costituito degli ambiti di ricerca ricchi di spunti e contributi e le recenti evoluzioni socio-economiche dell’età globale hanno probabilmente rinfocolato ulteriormente questi settori di studi. In tale contesto va, quindi, a collocarsi questo volume di De Simone, dedicato alle questioni della politica e del potere dalla modernità ai giorni nostri, che si configura, come afferma programmaticamente il suo stesso autore, come una storia

lunedì 11 aprile 2016

Nancy, Jean-Luc, Tuppini, Tommaso, Ebbrezza

Milano-Udine, Mimesis, 2014, pp. 94, euro 9, ISBN 978-88-5752-608-9.

Recensione di Salvatore Spina - 04/04/2015

Il volume qui in esame presenta una breve ricognizione, suddivisa in tre momenti ben definiti, del possibile rapporto tra la riflessione filosofica e l’ebbrezza. Se la complicità teorica tra letteratura ed ebbrezza, a partire soprattutto dalla seconda metà dell’Ottocento, è diventata sostanzialmente un topos ermeneutico consolidato (basti pensare a Baudelaire, Rimbaud, Hemingway e Fitzgerald, solo per citarne alcuni), nel testo in questione gli autori propongono un’indagine volta a individuare le possibili connessioni tra il pensiero filosofico

mercoledì 6 aprile 2016

Oskian, Giulia, Tocqueville e le basi giuridiche della democrazia

Bologna, il Mulino, 2014, pp. 244, euro 24, ISBN 9788815253781.

Recensione di Gianluca Verrucci - 15/04/2015

Tocqueville appartiene al novero degli scrittori politici ai quali è stata assegnata soltanto una funzione anticipatoria in relazione a tendenze e sviluppi successivi ritenuti più rilevanti e decisivi. Tocqueville, infatti, è noto per lo più, secondo la vulgata diffusa, come il teorico della tirannide democratica e l’ispiratore della celebre trattazione della libertà di John Stuart Mill. Ora, questo saggio, esemplare per l’acribia della ricostruzione e la chiarezza delle acquisizioni, restituisce a Tocqueville la centralità che merita nella storia del pensiero

mercoledì 30 marzo 2016

Lavazza, Andrea, Filosofia della mente

Brescia, La Scuola, pp. 214, Euro 12,50, ISBN 978-88-350-4029-3

Recensione di Tiziana Gabrielli - 20/05/2015


Per chiarire la complessità dello statuto epistemologico della “filosofia della mente” (philosophy of mind), definita «una disciplina centrale dai confini aperti», Andrea Lavazza cita un passaggio tratto da una fondamentale opera di John Searle, dal titolo Mind. A Brief Introduction (Oxford University Press, New York  2004): «Il mondo in cui opera la mente – consciamente e inconsciamente, in maniera libera e non libera, nella percezione, nell’azione e nel pensiero, nelle sensazioni, nelle emozioni, nella riflessione e nella memoria, e in tutti gli altri suoi aspetti – non è semplicemente una parte della nostra vita,

mercoledì 23 marzo 2016

Ratti, Giovanni Battista, Diritto, indeterminatezza, indecidibilità / Studi sulla logica del diritto e della scienza giuridica

Diritto, indeterminatezza, indecidibilità: Madrid, Marcial Pons, 2012, pp. 204, ISBN 978-84-15664-06-2

Studi sulla logica del diritto e della scienza giuridica: Madrid, Marcial Pons, 2013, pp. 183, ISBN 978-84-15948-29-2 

Recensione di Adriano Zambon - 23/01/2015

I due volumi qui in esame raccolgono i risultati di una serie di ricerche portate avanti dal filosofo del diritto Giovanni Battista Ratti: il primo, Diritto, indeterminatezza, indecidibilità, viene presentato come l’ultima parte di una trilogia dedicata all’analisi dei sistemi giuridici, di cui fanno parte Sistema giuridico e sistemazione del diritto (2008) - dedicato al tema della sistemazione del diritto e al ruolo che la dottrina assume in quest’ambito - e Norme, principi e logica (2009) - dedicato principalmente al tema della defettibilità; il secondo, Studi sulla logica del diritto e della scienza giuridica, riunisce invece il frutto delle ricerche compiute da Ratti fra il 2011 e il 2013. 
Il primo dei due volumi, Diritto, indeterminatezza, indecidibilità, è suddiviso in due parti, ciascuna delle quali è costituita da quattro diversi saggi. In quelli che compongono

mercoledì 16 marzo 2016

Negro, Matteo, Bene comune e persona

Roma, Studium, 2014, pp. 210, euro 19,50, ISBN 978-88-382-4238-0. 

Recensione di Antonio G. Pesce - 12/10/2015

Il tomismo non sarà mai una filosofia popolare, alla moda. Non lusinga il pensatore, non gli dà la possibilità di inventarsi un mondo, perché va semplicemente alle fondamenta di quello che c’è già, e che gli uomini di buona volontà sanno vivere senza bisogno di filosofare. Alcuni, però, hanno questa vocazione – una vocazione al profondo, al senso del reale. Il tomismo li fa partire dalla stazione più vicina e più comoda, quella dell’ente. «Primo in intellectu cadit ens», scrive Tommaso nel commento alla Metafisica dello Stagirita. E ogni

mercoledì 9 marzo 2016

Zanetti, Gianfrancesco, L’orientamento sessuale. Cinque domande tra diritto e filosofia

Bologna, Il Mulino, 2015, ISBN 978-88-15-25869-4.

Recensione di Annalisa Verza - 01/01/2016

Il nuovo libro di Gianfrancesco Zanetti, dedicato al dibattito relativo ai problemi posti dall’orientamento sessuale, si presenta come un’opera di grande interesse e attualità. 
Il volume – agile, approfondito, di piacevole lettura e ricco di riferimenti storici e culturali – è scandito sulla base di un’ossatura analitica che – attraverso un’impostazione basata su una distinzione di punti argomentativi che rimanda, metodologicamente, ai classici della scuola analitica – tiene 

mercoledì 24 febbraio 2016

Mendieta, Eduardo, vanAntwerpen, Jonathan (a cura di), Religioni e spazio pubblico. Un dialogo tra J. Habermas, C. Taylor, J. Butler e C. West

Roma, Armando, 2015, pp. 127, euro 15, ISBN 978-88-46677-899-8.

[Ed. or. The Power of Religion in the Public Spere, The Social Science Research Council 2011]

Recensione di Marco Damonte – 24/09/2015

Il libro contiene le relazioni – riviste – tenute da Habermas, Taylor, Butler e West durante un evento pubblico svoltosi il 22 ottobre 2009 presso la Great Hall della Cooper Union a New York alla presenza di oltre mille persone. Inoltre, vengono riportati anche i dialoghi tra i relatori che hanno animato questo appuntamento durato quasi cinque ore. Tra gli organizzatori istituzionali vanno annoverati l’Institute for Public Knowledge della New York University, il Social Science Research Council e la Stony Brook University.